A QUEST'OGGI (AUTUNNO 2019) LA SCALATA IN CIMA ALLO STROMBOLI E 'VIETATA FINO A DATA DA DESTINARSI, PER MOTIVI DI SICUREZZA.

Comunque è possibile effettuare un percorso di trekking molto suggestivo ed interessante per poter ammirare ugualmente le esplosioni dello Stromboli, da San Vincenzo alla Sciara del Fuoco per arrivare ad un altezza di 290 metri.

Durata: 3 h - Difficoltà: bassa

Nonostante non sia immediatamente percepibile dal mare, Stromboli custodisce splendidi esempi di macchia e piccoli boschetti di leccio, frequenti lungo la prima parte di questo percorso; una tappa obbligata è la visita al vecchio cimitero, risalente all'inizio del Novecento, le cui tombe sono decorate con mattonelle di maiolica. Si prosegue attraversando la colata di San Bartolo, emessa durante un'eruzione in età romana, e la profonda incisione di Vallonazzo, che separa i prodotti vulcanici dei Vancori da quelli più recenti del Neo-Stromboli (13000-5000 anni fa), fino a raggiungere la Sciara del Fuoco, sulla quale ancora oggi rotolano le scorie emesse durante le continue esplosioni del vulcano. Da qui, il sentiero si inoltra negli estesi canneti e per ricollegarsi infine all'abitato, in contrada Piscità.